mercoledì 16 ottobre 2019

tortino ai funghi


Ingredienti
500g di funghi champignons ma con i porcini è più profumata e gustosa
500g di patete
mezza cipolla
50 ml di latte
70 gr di parmigiano grattuggiato
50 gr di burro
1 spicchio d'aglio
1-2 rametti di timo
2 uova
sale e pepe

Procedimento
scaldare il latte con lo spicchio d'aglio intero e i rametti di timo, non far bollire. Lasciare intiepidire filtrare e aggiungere le uova mescolando bene. Salare e pepare.
Pulire bene i funghi e affettarli.
Sbucciare le patate e affettarle.
Mondare la cipolla e affettarla finemente
Ungere con il burro una teglia o 4 tegliette individuali

Fare degli strati prima la patata, i funchi e la cipolla, ripetere con patata e funghi. Coprire ogni strato con un velo di parmigiano.

Distribuire il composto di latte e uova e terminare con parmigiano e fiocchetti di burro.

Infornare a 180'C per 30 minuti
Servire ben caldo

martedì 24 settembre 2019

Vol-au-vent duchessa

ADOOOORO il purè di patate e quando lo faccio esagero sempre!
Mi piace anche il giorno dopo, se è estate aggiungo il tonno e lo mangio anche freddo ma i miei famigliari non apprezzano (inetti) quindi per riciclare l'avanzo (che è peccato mortale buttare) ho sperimentato una ricetta trovata nel libro: La cucina delle stagioni di Giuliana Bonomo; edito Mondadori
Ha subito attirato la mia attenzione perchè è molto semplice, di facile realizzazione e si può variare il ripieno adattandolo ai gusti personali, alla stagione ma anche all'occasione per cui lo si prepara




Ingredienti per 4 vol-au-vent

400g circa di purè
2 uova
50g di prosciutto in una sola fetta
50g di piselli 
2 scalogni
1 spicchio d'aglio
brodo
burro
olio evo
sale e pepe

Procedimento

Unire al purè l'uovo e mescolare bene

mettre il composto ottenuto in una tasca da pasticcere con una bocchetta grossa a stella

ungere di burro una placca da forno e utilizzando la sacca formare dei dischi di 6-8cm circa di diametro sovrapporre due strati a formare così il nostro vol-au-vent


sbattere l'uovo e con questo spennellare il tutto
infornare a 180'C e cuocere per circa 30 min 

Nel frattempo prepariamo il ripieno 
Tritare gli scalogni e l'aglio, far rosolare in padella con un po' di burro e un po' d'olio
aggiungere il prosciutto tagliato a dadini e infine i piselli. Salare e pepare e far insaporire qualche minuto a fiamma media

Tolti i nostri vol-au-vent dal forno li farciamo con il composto e serviamo ben caldo


questo piatto si presta a numerose variazioni infatti la ricetta originale prevedeva l'uso dei funghi 50g secchi o 300g freschi che io ho sostituito con i piselli, sostituire il prosciutto con cubetti di pancetta o aggiungendo all'ultimo del formaggio come scamorza o gorgonzola oppure utilizzando una farcia di mare usando gamberetti o polipo arrosto 
 Questa ricetta si adatta ad essere uno svuotafrigo, un riciclo avanzi ma anche 
l'antipasto della cena di Natale.

a prsto e bon appétit

mercoledì 17 luglio 2019

Spaghetti con crema di piselli e prosciutto croccante

Ebbene si... Ai miei bambini non piacciono i piselli, non so esattamente perchè ma li scartano ovunque li trovino, spezzatino, seppioline in umido, riso freddo... una tragedia vera!
Ma io non demordo
Per farli abituare al gusto glieli propongo camuffati ma protagonisti in piatti come questo

Ingredienti per 1 persona

80g a di spaghetti
100 g di piselli surgelati 
1/4 di cipolla rossa
1 cucchiaio di panna da cucina
1 ciuffetto di menta
1 fetta di prosciutto crudo 
olio evo, sale e pepe quanto basta
grana grattugiato a piacere

Procedimento
In una padella calda far soffriggere in olio la cipolla tritata


aggiungere i piselli e far cuocere circa 20 min aggiungendo quando necessario un pochino d'acqua bollente
Salare e pepare

una volta cotti metterli nel frullatore insieme ala panna e alla menta e frullare fino ad ottenere una crema liscia e corposa

Ora stendere su carta da forno il prosciutto crudo e infornarle a 120 gradi per circa 15 minuti. Una volta tolte dal forno metterle su carta assorbente per rimuovere il grasso in eccesso.
Cuocete la pasta in acqua bollente e salata
tenete un po' d'acqua di cottura che useremo per stemperare la crema se risulta troppo densa.
Ed ora possiamo assemblare il piatto unendo la pasta alla crema e guarnendo con il prosciutto
 bon appétit

martedì 16 luglio 2019

Quanto dura la maionese fatta in casa?

Buone idee e qualcosa in più...

Che soddisfazione fare maionese la  in casa!
Con pochi ingredienti e le giuste accortezze si può gustare la salsa francese più famosa al mondo
Fatta in casa la maionese è senza conservanti e quindi sorge spontanea la domanda


Quanto dura e come conservo la mia maionese?

Se abbiamo abbondato nella produzione e ne avanza o se la vogliamo preparare in anticipo la maionese homemade si conserva in un contenitore con chiusura ermetica, in frigorifero per massimo due giorni!
Scopri la mia ricetta velocissima e di sicura riuscita cliccando qui

Immagine presa dal web

lunedì 15 luglio 2019

Maionese homemade col minipimer

In meno di un minuto e con pochissimo sforzo si può preparare la salsa più amata e usata di sempre.
Usando il minipimer e qualche accorgimento si azzera il rischio di farla impazzire; e le ragioni principali per cui la maionese impazzisce sono:

- quantità d'olio eccesiva
-si sbatte troppo poco o lentamente la salsa
-vengono usati tuorli freddi appena presi dal frigo
-si rompe il tuorlo prima di iniziare a montare la salsa

Dato che si consumano uova crude consiglio di utilizzare prodotti freschissimi, di origine biologica e controllata


Ecco qui in pochi semplici passaggi e qualche scatto del processo la ricetta per la maionese


Ingredienti
1 uovo medio-grande
230 ml di olio di semi di girasole
15g di succo di limone o aceto bianco
4g di sale

Procediemto
mettere tutti gli ingredienti nel bicchiere del minipimer seguendo quest'ordine:
uovo
olio
limone o aceto
sale

Immergere completamente, fino a toccare il fondo, il minipimer
Azionare alla massima velocità e restare immobili per circa 7-8 secondi
a questo punto lentamente iniziare a salire per incorporare tutto l'olio
raggiunto l'apice 
muovere su e giù il frullatore
fino a che la maionese sarà ben soda e omogenea
in circa 40 secondi avrete fatto una buonissima e splendida maionese perfetta per condire, accompagnare e esaltare le vostre pietanze ma è anche un'ottima base per altre salse come quella tonnata, cocktail o tartara

lunedì 27 maggio 2019

Come far rinvenire la verdura che appassisce in frigo?

Buone Idee e qualcosa in più!

Avete notato che i sacchetti biodegradabili, obbligatori per l'acquisto al supermercato di frutta e verdura, fanno inesorabilmente appassire la verdura in foglia?! Insalata,sedano, cardi, svengono prima del dovuto e il loro destino sembra segnato invece esistono dei trucchetti per far riprendere freschezza, vigore e croccantezza.
Come far rinvenire la verdura che appassisce in frigo?

Insalata: immergere l'insalata intera in acqua ghiacciata circa 30 minuti; se serve immediatamente, sfogliarla e lasciarla in ammollo per circa 15 minuti; per conservarla al meglio usare un contenitore ermetico così da evitare la disidratazione.Se la lattuga ha cominciato a marcire, o se le sue cellule hanno cominciato a rompersi, è necessario scartarla. 
 

Sedano e Cardi: per far riprendere la pianta intera consiglio di pareggiare le cime e poi immergerle dritte in un recipiente con acqua fredda; attenzione però non dalla parte delle radici bensì capovolte, lascio in frigo per un'ora circa. Per piccoli pezzi immergo in acqua e ghiaccio per circa mezz'ora


venerdì 10 maggio 2019

Come rimettere le fodere del divano?

Buone idee e qualcosa in più


E' tempo di rinfrescare la casa! Il sole caldo e le giornate si allungano e questo permette di iniziare le famigerate pulizie di primavera che se programmate e scaglionate non sono un'impresa impossibile!
Il divano è un punto fondamentale della nostra "to do list" è il nostro fidato compagno di relax e la sua cura dovrebbe essere regolare e non semestrale... ma si fa quel che si può
Nella pratica Sfoderare è un attimo... apri la zip, tiri fuori il cuscino e cacci la fodera in lavatrice; il bello arriva adesso:
Come rimettere le fodere del divano?
Dopo aver lavato le fodere di poltrone e divani rimettetele al loro posto ancora leggermente umide!
prenderanno meglio la forma e potrete togliere l'umidità e le eventuali pieghe dando una passata di ferro da stiro. Questo procedimento garantirà un divano pulito e profumato: come nuovo!


immagine presa dal web